Odio le compresse effervescenti

È raro per me usare la parola “odio”, ma ci sono alcune cose che odio veramente.
Una di queste sono le compresse effervescenti, soprattutto quelle medicinali.

Stai male, hai un mal di testa invalidante, una nausea che ti attanaglia lo stomaco, le capacità  intellettive ridotte a zero, la vista appannata: il tuo unico desiderio è quello di porre fine a questo malessere il prima possibile.

Vai dal medico / farmacista / nonna-so-tutto-io / amica-farmacodipendente, e cosa ti consigliano di prendere? una compressa effervescente…

Riempi diligentemente il tuo bicchiere d’acqua, lasci cadere la compressa sul suo fondo, e iniziano i tuoi 5 minuti abbondanti di agonia.

Assisti impotente a uno stillicidio di bollicine, alla macabra danza della pasticca che si agita convulsamente nel bicchiere, in attesa della sua lenta fine per dissolvimento; il fastidioso frizzicorio scandisce la lenta attesa, mentre un odore indefinibile fa contrarre il tuo stomaco già  provato dalla nausea.

Hai voglia di farla finita, di bere il nauseabondo contenuto del bicchiere immediatamente, compresa la pasticca semi-decomposta… ogni secondo in più di attesa ti debilità  e ti offusca ulteriormente la vista.
Ma resisiti, nella speranza che alla fine dell’attesa, il medicinale faccia il suo effetto nella maniera più completa.

Finalmente il lento processo è finito. Afferri il bicchiere e osservi la melma bianca che si è creata al so interno, intervallata da qualche ultima bollicina residua. Avvicini il bicchiere alla bocca, e l’odore ti provoca spasmi al basso ventre. Bevi tutto d’un fiato, e quel mezzo bicchiere d’acqua ti sembra un litro di sabbia che non ne vuole sapere di finire, nè di andare giù.

Esci dall’esperienza provato. Disgustato. Esausto.
… quasi quasi stavi meglio prima.

La Teoria di Bastet
I medici e i farmacisti sono tutti sadici (non era meglio una pasticchetta da mandare giù, senza passare per le papille gustative?).

1 Comment
  • blubbo

    03.11.2009at22:18 Rispondi

    non ho mai capito perché quello che è contenuto in una compressa effervescente è tranquillamente contenuto in una compressa che non lo è in 1/3 dello spazio

Post a Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi